Verbale redatto da don Guetti per la Società Ospedale Ricovero per le Giudicarie Esteriori

Atto
Ponte delle Arche
addì 1 luglio 1897
Avanti
al Presidente D. G.B.Lenzi

 

Presenti 27 soci dei 38 inscritti in matricola.
Il presidente apre la sessione ad ore 3 pom. e constatato il numero legale dei soci e prosegue.
Il S. 14, 20 e 21 sono richiamati alla mente dei soci, e così pure al tenore dell’S. 19 dello statuto.
Ciò premesso si passa all’ordine del giorno
punto 1° Se o meno convenga accettare o meno l’offerta della Congregazione di Carità di Campo.
Aperta la discussione in merito, e previa osservazione del Presidente che nella quistione in parola egli sarà affatto estraneo, lasciando libera la parola in merito ai soci, senza che egli ci mettesse in proposito la sua personale influenza. Lascia libera la parola ai soci.
Il socio Sartorelli espone l’utilità di accettare la proposta fatta dal Comune di Campo come quella che metterebbe la società di istituire presto un’ ospitale ricovero.
Il dottor Lucchi chiede se vi fossero altri lasciti come accenna il Sig. Sartorelli, e questi crede che sieno gli eredi Lutti.
Il CapoComune di Bleggio Superiore domanda quanti sarebbero i poveri e gli ammalati che annualmente sono in Campo.
Il Sig. Sartorelli dice che vi sono 2 ai 3 poveri ammalati all’anno che devon essere forse curati pell’ospitale ospitale.
Dopo varie e molteplici discussioni, il dottor Lucchi espone che il Comune di Campo esibisca il legato Formenti ad un tanto per cento alla Società coll’obbligo di impiantarvi l’ospitale Ricovero, ovvero come sopperisce don Bellotti, che ogni comune che espone eguale capitale o respettivo interesse quale dà il Comun di Campo coll’entità del Legato Formenti sia pareggiato al Comune di Campo nella società e così ogni eventuale donazione o legato per l’ospitale Ricovero delle Giudicarie Esteriori che lo intendesse fosse devoluta in ragione del suo interesse allo scopo del legante o donatario.
Speranza crede che sia tempo di decidere in punto e ha la proposta che nell’accettazzione della offerta del Comun di Campo nel senso dato dal Dottor Lucchi e Don Bellotti, l’assemblea decida in merito se debba accettarsi e respettivamente se al caso affermativo il Comun di Campo vi aderisca.
La proposta pura e semplice fatta dal Comune di Campo con atto 24/5 97 N. 465 messa ai voti venne ripudiata a gran maggioranza.
Messa poi ai voti la proposta subordinata sopradetta dei soci Dottor Lucchi e Don Bellotti nel senso che la Società accetta il Legato Formenti coll’obbligo di rifondere alla Congregazione di Campo in ragione di equo interesse da stabilirsi da due periti nominati uno per parte sul capitale esposto sia in denaro sia in retribuzione per ammalati o ricoverati, osservando che l’ente Legato Formenti sia della Società Ospitale Ricovero, e su questo punto prima che si decida la società aspetta risposta in merito dal Comune di Campo;
Il socio Giuseppe Serafini dichiara ch’è inutile ogni discussione in proposito perché i soci di Bleggio vogliono l’ospitale al Bleggio e quasi tutti i soci del Bleggio non vogliono l’ospitale a Campo, e quindi mette ai voti la proposta che il luogo dell’Ospitale Ricovero sia al Bleggio e non altrove.
La proposta viene accettata con voti 19 contro 8 contrarj. Il socio Don Lorenzo Guetti si riserva ogni ulteriore azione in merito al presente conchiuso, ed il presidente dichiara di non aver nota in merito.
Il presidente ad ore 5 e un quarto dichiara chiusa la sessione e prega i soci Dottor Lucchi e Sartorelli per la firma del protocollo.

 

Dottor Benedetto Lucchi
Vero Sartorelli (farmacista di Campo Lomaso ndr)
p.G. B. Lenzi

p.L.Guetti Segretario all’atto

Soggetto conservatoreAPPS Santa Croce di Bleggio
Data1 luglio 1987
SegnaturaSessioni direzioni ospedale fino al 1916
Tag:,